Ora si può dormire in un quadro di Van Gogh

inlinebedroomvangoghhotelricheboxmeer_hr

Avrete visto il quadro migliaia di volte. E’ La camera di Vincent ad Arles, realizzato nel 1888 da Vincent van Gogh. Ora quel dipinto è diventato una vera stanza d’albergo e si trova all’Hotel Riche di Boxmeer (Paesi Bassi). La camera è un’esatta copia del quadro: il letto, la sedia, gli stessi colori, persino i quadri appesi al muro azzurro.

Weightless: la canzone contro l’ansia e gli attacchi di panico

music-1874621_960_720

Chi non ha mai avuto un attacco di panico non può lontanamente capire quella terribile sensazione. Scopro oggi l’esistenza di una canzone che abbassa i livelli di ansia del 65%: è Weightless della band inglese Marconi Union, realizzata in collaborazione con il British Academy of Sound Therapy. Non so, all’inizio mi calma. Poi mi trasmette un po’ di inquietudine. Ascoltate:

Quei tacchini inquietanti e il gatto morto

tacchini-gatto

Guardate il video qui sotto. 18 tacchini si muovono ritmicamente in cerchio attorno ad un gatto morto. E’ davvero inquietante. Un biologo ha spiegato che probabilmente si tratta di una sorta di ispezione, per controllare se l’animale è un predatore o meno. Secondo me è un rito di stregoneria per riportare in vita il povero gatto sfortunato. Non so se abbia funzionato, ma questa scena è perfetta per un film horror.

Pandora, il cane con la dentiera

pandora-_700

Pandora è un vivace cane che ama scavare nel giardino di casa. Un giorno è tornata dal suo padrone, Lucas Alves Magalhães di San Paolo (Brasile), con un sorriso nuovo e smagliante. Aveva trovato una dentiera e la sfoggiava orgogliosa!

“Sono quasi morto dal ridere quando l’ho vista! Una coppia di anziani viveva in questa casa prima di me, e probabilmente la dentiera apparteneva ad uno di loro”.

Volevo ringraziare personalmente Pandora per avermi regalato un sorriso. E scusate il doppio senso!

Fonte: TheDodo

Vinny Ohh: 100 interventi chirurgici per assomigliare ad un alieno senza sesso

VINNY

Los Angeles: il makeup artist Vinny Ohh, 22 anni, ha un sogno. Assomigliare ad un alieno. Ha dichiarato di aver speso 50mila dollari (e di essersi sottoposto a 100 operazioni) per diventare “un alieno senza genere” (perché il termine alieno è senza sesso).

I love you. Inspired by a painting from @girlacne

Un post condiviso da Vinny (@vinnyohh) in data:

Vinny si è già sottoposto a 12 operazioni alle guance, ad un trattamento al viso, 5 peeling al viso, 5 procedure al naso, 35 ritocchi al corpo, 2 alla fronte, 15 filler alle labbra, 10 interventi per le rughe, 5 sedute di botox e 20 trattamenti di crioterapia al viso.

Ma non basta. Ha rivelato di voler continuare, nei suoi progetti: rimozione dei genitali, rimozione dei capezzoli, rimozione dell’ombelico, riallineare la fronte, ritocco delle palpebre, inserimento di impianti nelle mandibole e nelle guance.

“L’immagine complessiva che voglio è quella di un alieno. Voglio essere un ibrido, non maschio o femmina. Volevo essere senza sesso e senza genere da quando ho 17 anni”.

Potete seguire le trasformazioni di Vinny su Instagram e su YouTube.

Cuddle season begins! #tb to my shoot with @deadmansjoy13 on the cold dirty ground

Un post condiviso da Vinny (@vinnyohh) in data:

Fonte: Thegailygrind

La nuova moda: tatuarsi le lentiggini

lentiggini-tatuate-1944614_960_720

Si chiama Freckling ed è la tendenza del 2016: lentiggini tatuate. Dopo le sopracciglia tatuate, che mi fanno paura, arriva questa nuova moda per le ragazze che vogliono dare un nuovo look al proprio viso. Il tatuaggio in questione, per fortuna, è realizzato con un inchiostro semi-permanente e scompare nel giro di qualche mese. Ma attenzione: la vostra bella faccina starà bene con quei puntini? E pensare che c’è gente che le odia… e vorrebbe farle sparire…

Fonte: BoredPanda

Quando scopri che il tuo collega è tuo fratello

Gary Nisbet e Randy Joubert

Waldoboro (Maine), 2009: Gary Nisbet e Randy Joubert lavorano insieme in un negozio di mobili. Erano molto simili e spesso i clienti chiedevano loro se fossero fratelli. Ridendo, rispondevano di no. Ma il cliente ha sempre ragione e, un giorno, Gary e Randy hanno scoperto di essere veramente fratelli, cresciuti da due famiglie adottive. Randy, ad un certo punto della sua vita, aveva deciso di cercare i suoi genitori naturali e aveva scoperto di avere un fratello. A quel punto qualcosa è scattato: ha chiesto a Gary la data di nascita e qualche informazione sulla sua vita e il collega, tornando a casa, ha esclamato: “Credo di avere un fratello”.

Una storia da film: due fratelli, nati un anno di distanza l’uno dall’altro, crescono in famiglie adottive e frequentano scuole diverse. E vivono per 35 anni senza sapere dell’esistenza dell’altro. Ma la storia non è finita qui.

Un giorno, una donna di nome Joanne Campbell si presentò al negozio di mobili e, con le lacrime agli occhi, spiegò a Gary e a Randy di essere la loro sorellastra e di avere tutti i documenti per dimostrarlo. Roba da premio Oscar per la miglior sceneggiatura.

Fonte: Bangordailynews

La storia di Olive Thomas, il fantasma del New Amsterdam Theatre

OLIVE THOMAS

Olive Thomas (all’anagrafe Oliva R. Duffy) nasce il 20 ottobre 1894 ed è conosciuta come attrice del cinema muto e diva delle Ziegfeld Follies. Ma torniamo un attimo indietro: a 16 anni Olive sposa Bernard Krug Thomas ma divorziarono due anni dopo. Olive, a questo punto, decide di trasferirsi a New York dove trova lavoro in un grande magazzino. Ma nel 1914 tutto cambia quando Olive vince il concorso de La più bella ragazza di New York e viene notata dal famoso impresario Florenz Ziegfeld che la inserisce nelle Ziegfeld Follies, gli spettacoli teatrali di Broadway. Nel 1916 inizia la sua carriera nel cinema e incontra Jack Pickford, attore e regista e fratello della famosa attrice Mary Pickford. I due si sposano e nel 1920 decidono di partire per il secondo viaggio di nozze, dopo che il primo era stato rimandato per impegni di lavoro.

Una tragica mattina Olive fu trovata morta in una stanza dell’albergo: aveva ingerito (volontariamente o per sbaglio?) del bicloruro di mercurio, prescritto al marito che soffriva di sifilide. Era il 10 settembre del 1920 ed Olive Thomas aveva 25 anni.

La leggenda narra che il fantasma di Olive si aggiri ancora oggi al New Amsterdam Theatre di New York dove aveva recitato con le Ziegfeld Follies. I tecnici del teatro e le guardie di sicurezza hanno testimoniato di aver visto il fantasma dell’attrice camminare dietro le quinte e nei corridoi, stringendo una confezione di pillole.

Fonte: SenseOfCinema e Complex