L’arcobaleno da record di Taipei

Sai quanto dura un arcobaleno? Di solito nel giro di un’ora scompare dal cielo. Finché gli abitanti di Taipei hanno visto apparire il loro arcobaleno da record: 9 ore.

L’arco è apparso verso le 6:57 di mattina del 30 novembre 2017 e dopo 4 ore ha attirato l’attenzione di Chou Kun-hsuan e Lui Ching-huan, professori della Chinese Culture University di Taipei del dipartimento di scienze dell’atmosfera.

“Abbiamo mobilitato tutti i nostri studenti e abbiamo chiesto a tutti nella scuola di scattare fotografie e di inviarci video e immagini”, ha detto il professor Chou Kun-hsuan alla BBC. L’eccitazione è diventata incontenibile quando l’arcobaleno ha superato le sei ore, sorpassando il precedente record mondiale detenuto dallo Yorkshire il 14 marzo 1994. Ed ha brillato per altre tre ore, svanendo alle 15:55. Il professor Chou era pazzo di gioia:

“È stato incredibile… Mi è sembrato un regalo dal cielo!”.

Quali fattori hanno contribuito a questo arcobaleno da record? Taiwan (e soprattutto Taipei) è un luogo ideale per avvistare lunghi arcobaleni grazie ai monsoni che portano molta umidità, ma anche a bassa copertura nuvolosa con molta luce del sole e a venti relativamente lenti.

La storia di Roy Sullivan, il ranger colpito dai fulmini per 7 volte

La probabilità di essere colpiti da un fulmine è di una su 280mila. La probabilità di essere colpiti da un fulmine per sette volte è di 4 su 100.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000.000. Eppure è successo a Roy Sullivan, entrato per questo infausto motivo nel Guinness dei primati. Ecco la sua incredibile storia.

7 fulmini si sono abbattuti su Roy Sullivan, park ranger del Shenandoah National Park della Virginia. Questo record gli ha valso il soprannome di Spark Ranger, in italiano conosciuto come Parafulmine umano. Tutte le ferite causate dai sette fulmini vennero documentate e verificate dai medici. Sebbene il fulmine numero uno “ufficiale” sia datato 1942, Sullivan ricorda che la sua prima volta risale all’infanzia. Roy ha raccontato che un fulmine colpì la lama della sua falce mentre stava aiutando suo padre a tagliare il grano. Il piccolo fortunatamente non riportò nessuna ferita ma era l’inizio di una vita decisamente sfortunata.

– Fulmine numero 1
Aprile 1942: Sullivan stava lavorando nel parco, si trovava su una torre antincendio quando si scatenò una tempesta. La torre era appena stata costruita e i parafulmini non erano ancora stati installati, e fu colpita sette o otto volte. Sullivan decise di andarsene ma un fulmine lo colpì: “Mi ha reciso l’alluce. Il mio stivale era pieno di sangue e ho trovato un foro nella suola”, ha dichiarato Roy.

– Fulmine numero 2
Nel 1969 Sullivan stava guidando un camion del parco quando un fulmine colpì due alberi su un lato della strada, poi rimbalzò su un altro albero. Il camion di Sullivan era nel mezzo, con entrambi i finestrini abbassati e fu colpito. Il ranger perse conoscenza e al suo risveglio si ritrovò senza ciglia e sopracciglia.

– Fulmine numero 3
Il terzo fulmine colpì Sullivan nel 1970 mentre stava facendo giardinaggio fuori dalla sua casa. Il fulmine cadde su un trasformatore e rimbalzò sulla spalla dell’uomo.

Leggi tutto “La storia di Roy Sullivan, il ranger colpito dai fulmini per 7 volte”

Deep Blue: il video del più grande squalo bianco del mondo

Dite ciao a Deep Blue, lo squalo bianco più grande mai visto in un filmato. Il video è stato girato dal ricercatore messicano Mauricio Hoyos Padilla tra le acque dell’isola di Guadalupe e mostra una femmina di squalo incinta, lunga più di 6 metri.

Le immagini risalgono al 2013 mentre Mauricio lavorava per la programmazione “Shark Week” di Discovery Channel ma i video si vedono online su FB proprio in questi giorni per la bellezza e la maestosità dell’animale.

Lo squalo è enorme e spaventoso e, come se non bastasse, un sommozzatore esce dalla gabbia per toccarlo. Che incredibile coraggio (o incoscienza!?).

Le dimensioni contano: gli 8 animali più grandi del mondo

Qual è l’animale più grande del mondo? E tornando indietro nel passato, tra gli esseri ormai estinti, quali sono quelli giganti? Ne abbiamo scelti 8.

BALENOTTERA AZZURRA
È la balenottera azzurra il più grande animale vivente del mondo: può infatti raggiungere i 33 metri di lunghezza e 180 tonnellate di peso.

AMPHICOELIAS
Probabilmente il più grande animale mai esistito sulla terra è l’Amphicoelias, un tipo di dinosauro del Giurassico. Nel 1877 fu ritrovata una vertebra di 2,7 metri e, facendo qualche calcolo, il dinosauro poteva essere lungo tra i 40 e i 60 metri.

TITANOBOA
Il Titanoboa è un serpente vissuto in America Meridionale circa 60 milioni di anni fa. Dopo aver analizzato i fossili si è calcolata una lunghezza di 15 metri e un peso di una tonnellata.

Leggi tutto “Le dimensioni contano: gli 8 animali più grandi del mondo”

Mary Katherine Campbell: la modella che diventò Miss America per due volte (quasi tre)

Probabilmente alla maggiorparte di voi il nome di Mary Katherine Campbell non dirà assolutamente niente. Eppure in patria è considerata quasi una sorta di mito, specialmente tra le aspiranti partecipanti di Miss America. Perché?

Perché Mary riuscì a conquistare il titolo di Miss America per 2 volte ed è l’unica ad avere questo record, cambiando così le regole del concorso.

Mary Katherine Campbell nasce a Columbus il 18 dicembre del 1905. A 16 anni (e al secondo tentativo) vinse la fascia di Miss Columbus e fu selezionata per partecipare al concorso di Miss America del 1922.

Arrivò ad Atlantic City piena di speranza e vinse. Nel 1923 la ragazza era ancora sul palco delle concorrenti e si portò a casa il primo premio. Era di nuovo Miss America.

Nel 1924 eccola ancora là, Miss Columbus e 2 volte Miss America. Arrivò seconda. A quel punto i giudici spiegarono che la vincitrice Ruth Malcomson aveva conquistato la fascia per pochi voti di differenza e Mary avrebbe potuto diventare Miss America per la terza volta. Decisero così di cambiare il regolamento. Da quell’anno una Miss non può più partecipare all’edizione successiva.

Leggi tutto “Mary Katherine Campbell: la modella che diventò Miss America per due volte (quasi tre)”

Caravan Camera: quando una roulotte diventa una gigantesca macchina fotografica

Il fotografo Brendan Barry ama così tanto il suo lavoro che ha deciso di fare le cose in grande! Ha acquistato online una vecchia e rovinata roulotte per 170 euro e poi, con pazienza e dedizione, l’ha trasformata in un’enorme macchina fotografica che ha chiamato Caravan Camera. La macchina fotografica è funzionante e, con un particolare obiettivo al suo interno, è in grado di realizzare fantastiche foto ai passanti che vogliono un ritratto tutto speciale.

Vinny Ohh: 100 interventi chirurgici per assomigliare ad un alieno senza sesso

VINNY

Los Angeles: il makeup artist Vinny Ohh, 22 anni, ha un sogno. Assomigliare ad un alieno. Ha dichiarato di aver speso 50mila dollari (e di essersi sottoposto a 100 operazioni) per diventare “un alieno senza genere” (perché il termine alieno è senza sesso).

I love you. Inspired by a painting from @girlacne

Un post condiviso da Vinny (@vinnyohh) in data:

Vinny si è già sottoposto a 12 operazioni alle guance, ad un trattamento al viso, 5 peeling al viso, 5 procedure al naso, 35 ritocchi al corpo, 2 alla fronte, 15 filler alle labbra, 10 interventi per le rughe, 5 sedute di botox e 20 trattamenti di crioterapia al viso.

Ma non basta. Ha rivelato di voler continuare, nei suoi progetti: rimozione dei genitali, rimozione dei capezzoli, rimozione dell’ombelico, riallineare la fronte, ritocco delle palpebre, inserimento di impianti nelle mandibole e nelle guance.

“L’immagine complessiva che voglio è quella di un alieno. Voglio essere un ibrido, non maschio o femmina. Volevo essere senza sesso e senza genere da quando ho 17 anni”.

Potete seguire le trasformazioni di Vinny su Instagram e su YouTube.

Cuddle season begins! #tb to my shoot with @deadmansjoy13 on the cold dirty ground

Un post condiviso da Vinny (@vinnyohh) in data:

Fonte: Thegailygrind

Le 10 fotografie più costose del mondo

6 milioni e mezzo per comprare una foto. Io non so nemmeno quanti zeri ci vogliono per scrivere il numero. Oggi scopriamo insieme l’attuale top-ten delle fotografie più care della storia.

Phantom

1. Phantom di Peter Link: venduta nel 2014 ad un privato per 6 milioni e mezzo di dollari. Si tratta di una singolare e affascinante veduta dell’Antelope Canyon, in Arizona. (Chissà dove l’ha appesa…)

RINO-II

2. Rhein II di Andreas Gursky: venduta nel 2011 a 4.338.500 dollari. E’ una fotografia del fiume Reno, lunga 3 metri.

Untitled #96 di Cindy Sherman

3. Untitled #96 di Cindy Sherman: venduta all’asta nel 2011 a 3.890.500 dollari. Si tratta di un autoritratto dell’autrice, scattato nel 1981.

Dead troops talk di Jeff Wall

4. Dead troops talk di Jeff Wall: la foto è stata venduta nel 2012 a 3.666.500 dollari. No, non è una foto di guerra: è un falso, realizzato in studio.

99 cent II di Diptychon

5. 99 Cent II Diptychon di Andreas Gursky: venduta a 3.346.456 dollari nel 2007. Si tratta di un dittico e rappresenta gli scaffali pieni di merci di due supermercati.

The Pond-Moonlight di Edward Steichen

6. The Pond-Moonlight di Edward Steichen: la foto è stata venduta nel 2006 a 2.928.000 dollari. Rappresenta un bosco visto attraverso uno stagno, con una parte della luna che appare sopra l’orizzonte, tra gli alberi.

Untitled #153 di Cindy Sherman

7. Untitled #153 di Cindy Sherman: ed ecco un altro autoritratto di Cindy, questo venduto nel 2010 a 2.700.000 dollari. A me sembra davvero inquietante.

Billy the Kid – Unknown (1880)

8. Billy the Kid: la foto, di autore sconosciuto, è stata scattata nel 1880 ed è l’unico ritratto autenticato di Billy The Kid. E’ stata venduta nel 2011 a 2.300.000 dollari.

Tobolsk Kremlin di Dmitry Medvedev

9. Tobolsk Kremlin di Dmitry Medvedev: la foto è stata scattata proprio dall’ex presidente russo Dmitry Medvedev. Fu venduta all’asta nel 2010 per 1.750.000 dollari.

Nude di Edward Weston

10. Nude di Edward Weston: è uno dei tanti nudi di Weston. Fu venduto nel 2008 a 1.609.000 dollari.

Fonte: Reflex-Mania