6 misteri del corpo umano che nemmeno gli scienziati riescono a spiegare

Il corpo umano è una macchina perfetta. Eppure ci sono alcune funzioni e organi che nemmeno i medici e gli scienziati sanno spiegare.

1. SBADIGLIARE
Sbadigliamo quando abbiamo sonno, sbadigliamo quando abbiamo fame e sbadigliamo quando siamo annoiati. Sbadigliamo anche quando vediamo qualcuno che sbadiglia, come se fosse contagioso. Avete sbadigliato guardando la foto qui sopra? Io sì.

Eppure la scienza non ha ancora capito a cosa serve. Ci sono in effetti diverse teorie: uno studio ha ipotizzato che lo sbadiglio sia un gesto involontario per immettere ossigeno nel sangue.

Un’altra ricerca ha considerato che sia un modo per “raffreddare” il cervello quando si surriscalda, ad esempio quando non dormiamo abbastanza.

Secondo alcuni scienziati lo sbadiglio, invece, è una delle nostre funzioni corporee più primitive e inconsce, comune in ogni animale. E lo facciamo fin dalla nascita.

E lo sbadiglio contagioso? Uno studio lo collega all’empatia ma un’altra ricerca parla di “collegamento con la società dei nostri antenati primitivi, quando la comunicazione verbale era più limitata, e sbadigliare era un segnale sociale”.

2. L’APPENDICE
Se sei stato operato di appendicite ti sarai sicuramente chiesto: a cosa serve? Sopravviverò anche senza? Quindi, perché ce l’abbiamo?

Secondo Wikipedia l’appendice è “una formazione tubulare facente parte dell’intestino crasso e rappresenta una delle vestigia filogenetiche del corpo umano” senza però spiegare il suo reale scopo. Probabilmente nei nostri antenati l’appendice aveva una qualche funzione particolare, a noi ora sconosciuta perché abitudini e alimentazione l’hanno modificata.

Secondo invece Loren G. Martin, professore di fisiologia presso l’Oklahoma State University, l’appendice ha un ruolo importante nello sviluppo del feto e nei bambini poiché mantiene il corpo in buone condizioni.

Alcuni medici aggiungono che l’appendice può essere utile se manca la vescica urinaria. Martin spiega che si può infatti “trasformarla” in uno sfintere urinario sostitutivo.

3. LE TETTE GRANDI
Forse non ci hai mai pensato ma gli umani sono gli unici mammiferi dove il seno può essere più o meno grande. E perché?

Alcuni scienziati ritengono che il seno umano sia il risultato dell’evoluzione collegata alla lattazione. Florence Williams, autrice di Breasts: A Natural and Unnatural History, è convinta che le grandi tette sono probabilmente il risultato della selezione dell’allattamento ma anche preferenza sessuale maschile.

4. ARROSSIRE
Per Charles Darwin arrossire è “l’espressione più peculiare e più umana di tutte”. Ma arrossire è tuttora un mistero.

Secondo una teoria, arrossire è un modo per “rinfrescare” il cervello quando particolari situazioni imbarazzanti portano ad un eccesso di sangue nell’encefalo.

E ancora: secondo alcuni scienziati arrossire è una forma di comunicazione involontaria non verbale, e segnala che qualcosa non ci piace o ci mette a disagio.

5. I MANCINI
Perché esistono i mancini? Gli scienziati ipotizzano che l’uso di una particolare mano sia genetica e che quindi non c’è assolutamente niente di sbagliato. Eppure esistono ancora genitori e insegnanti che cercano di forzare un bimbo mancino ad usare la mano destra…

Alcune ricerche hanno recentemente ipotizzato un’altra teoria: essere mancini può derivare da una specie di trauma cerebrale durante la nascita. Ma anche in questo caso: non c’è nulla di male a scrivere con la sinistra!

6. SOGNARE
Non si sa perché si sogna e non si sa nemmeno cos’è esattamente un sogno. La teoria più famosa e conosciuta è sicuramente quella di Sigmund Freud: i sogni rappresentano i nostri desideri nascosti e le paure inconsce.

Alcuni psicologi, invece, credono che i sogni regolino i nostri stati d’animo a lungo termine o siano un modo per catalogare i ricordi quotidiani nel nostro cervello.

Un’altra ipotesi afferma che i sogni servono per simulare situazioni minacciose, facendoci reagire nel modo più appropriato se una tale condizione dovesse accadere nella vita reale, aumentando le nostre possibilità di sopravvivenza.

Darren M. Lipnicki del “The Center for Space Medicine Berlin” è andato oltre: secondo lui i nostri sogni più strani hanno un responsabile. Si tratta del campo geomagnetico terrestre poiché la sua attività può essere collegata alla secrezione di melatonina, e quindi legata ai sogni. La sua teoria è tuttora ancora da dimostrare.

Fonte: Grunge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *